Commercio ambulante su aree pubbliche in forma itinerante

Per commercio su aree pubbliche in forma itinerante si intende la vendita svolta con banchi mobili e con soste limitate, di norma, al tempo strettamente necessario per effettuare le operazioni di vendita, con divieto di posizionare la merce sul terreno o su banchi a terra, nel rispetto delle vigenti normative igienico-sanitarie. Per aree pubbliche si intendono le strade, i canali, le piazze, comprese quelle di proprietà privata gravate da servitù di pubblico passaggio ed ogni altra area di qualunque natura destinata ad uso pubblico.

L'attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche può essere svolta da persone fisiche (imprese individuali), da società di persone o società di capitali regolarmente costituite e dalle cooperative (art. 70 del Decreto legislativo 59/2010).

Normativa

  • D. Lsg. 31 marzo 1998, n. 114
  • D.G. R. 2 agosto 2007, n. 8/5258, Modalità Applicative del Programma Triennale per lo sviluppo del settore commerciale 2006-2008
  • Comunicato regionale 29 ottobre 2007, n. 128, Testo coordinato del Programma Triennale per lo Sviluppo del Settore Commerciale 2006-2008
  • Delibera Consiglio Regionale 13 marzo 2007, n. VIII/352, Indirizzi generali per la programmazione urbanistica del settore commerciale ai sensi dell'art. 3/1, della L.R. 23/07/1999, n. 14
  • D.G.R. 21 novembre 2007, n. 8/5913, Criteri urbanistici per l'attività di pianificazione e di gestione degli Enti Locali in materia commerciale
  • D.G.R. 5 dicembre 2007, n. 8/6024, Medie Strutture di vendita – Disposizioni attuative del Programma Triennale per lo Sviluppo del Settore Commerciale 2006-2008
  • D.G.R. 2 aprile 2008, n. 8/6919 Semplificazione di procedimenti ed eliminazione di certificazioni per l'avvio di attività economiche. 2° Provvedimento (applicazione della disciplina DIAP alle attività commerciali)
  • L.R. 3 del 27 Febbraio 2012
  • Delibera di Giunta Regionale n. X/136 seduta del 17/05/2013
  • D.L. 5/2012
commercio su aree pubbliche:
  • D.G.R. 3 dicembre 2008, n. 8/8570 Determinazioni in merito all'individuazione delle aree mercatali e fieristiche
  • D.G.R. 25 novembre 2009, n. 8/10615 2° provvedimento attuativo dell'art. 4 della L. R. 15/00 in materia di disciplina del commercio al dettaglio sua ree pubbliche –modifiche ed integrazioni alla d.g.r. 8570/8 (carta d'esercizio ed attestazione)
  • D.G.R. 13 gennaio 2010, n. 8/11003 Modifiche alla d.g.r. 25 novembre 2009, n. 8/10615 (abroga riferimento al Durc, prevede che si verifichi "iscrizione all' Inps ed all'Inail ...")


  • L. 30 luglio 2010, n. 122, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziari e di competitività economica (in vigore dal 31 luglio 2010: ha rinnovellato l’art. 19 introducendo la disciplina della SCIA)
  • L.R. 02 febbraio 2010, n. 6, Testo Unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere, s.m.i.
  • D. Lsg. 26 marzo 2010, n. 59, Attuazione della direttiva servizi 123/CE/2006
  • D.G.R. 22 dicembre 2010, n. 9/1062,  Recepimento delle indicazioni in ordine all’applicazione delle disposizioni del D. Lsg. 59/2010 - – Allegato A- (requisiti, commercio aree pubbliche,pubblici esercizi,commercio in sede fissa, strutture turistico-ricettive)
  • D.G. Semplificazione e Digitalizzazione, Testo coordinato del D.D.G. 18 marzo 2011, n. 2481 (pubblicato sul Burl del 22/03/11 –adeguamento della disciplina regionale della Diap alla nuova disciplina statale della Scia)
  • Circolare Regione Lombardia 10 marzo 2011 Modifiche alla disciplina del commercio apportate dalla L.R. 21 febbraio 2011, n. 3 (collegato ordinamentale). Circolare esplicativa (modifiche in materia di grandi strutture, distretti del commercio, aree pubbliche, attività commerciali, ee.pp, stampa quotidiana e periodica)
  • Circolare Regione Lombardia  21 marzo 2011, n. 3, Articolo 19 L. 241/90: la segnalazione certificata di inizio attività – Prime indicazioni applicative (contiene elenco attività commerciali a cui si applica la disciplina Scia)
  • Circolare regionale del 24 Novembre 2014 N.9 pubblicata sul BURL S.O. n. 48 del 29/11/2014 "Modalità di trasferimento in gestione dell'azienda o di un ramo di essa nell'ambito del commercio su aree pubbliche"
  • L.R. 35 del 30 Dicembre 2014 - nello specifico art.7 "Applicazione delle sanzioni in mancanza di un titolo idoneo (carta di esercizio) non aggiornato o non posseduto".

Prerequisiti

Carta di esercizio

Facendo seguito alla D.D.G. 28 Marzo 2012 N. 2613 "infrormatizzazione Carta di Esercizio ed attestazione annuale degli obblighi amministrativi, previdenziali, fiscali ed assistenziali per operatori su aree pubbliche e relative indicazioni operative" il richiedente deve  in possesso del documento denominato "Carta di esercizio" all'interno della quale sono indicate tutte le autorizzazioni in possesso del richiedente relativamente al commercio su area pubblica (Itinerante, Fiere decennali, mercati e posteggi isolati)

Con il Ddg 2613 del 28/03/2012 è stato definito che la compilazione della Carta di Esercizio e dell'Attestazione dovrà essere effettuata esclusivamente in modalità telematica, attraverso un servizio applicativo che Regione Lombardia ha predisposto all'interno della piattaforma informatica MUTA (Modello Unico Trasmissione Atti) raggiungibile dal sito web www.muta.servizirl.it

La carta d'esercizio è un documento che deve essere asseverato ogni anno  solamente tramite l'ente comunale o le associazioni di categoria.

La cart di esercizio deve essere costantemnete aggiornata ogni qual volta vi siano variazioni o modifiche sulle autorizzazioni (Esempio: Cessazione di un posteggio meractale o eventuali subentri)

Requisiti morali

Ai sensi dell'art. 71 del Decreto legislativo 26 marzo 2010, n.59"Attuazione delle direttiva 2006/123/Ce relativa ai servizi nel mercato interno" ed il D.Lsg 147/2012 e s.m.i., non possono esercitare l'attività di vendita.

Requisiti professionali

Ai sensi dell'art. 71 comma 6, del Decreto legislativo 26 marzo 2010, n.59 "Attuazione delle direttiva 2006/123/Ce relativa ai servizi nel mercato interno", l'esercizio, in qualsiasi forma e limitatamente all'alimentazione umana, di un'attivita di commercio al dettaglio relativa al settore merceologico alimentare

Istruzioni presentazione pratica


Per presentare la pratica accedi al portale Impresainungiorno.gov.it

impresainungiorno

Al quale potrai fare login tramite
Utente e Password login
O tramite Certificato digitale (CRS/CNS) cns


Attiva una nuova pratica scegliendo:

Commercio e servizi -> Commercio -> Commercio su aree pubbliche in froma itinerante
1


Istruzioni di compilazione

SCELTA OPERAZIONI

Il passo successivo propone le seguenti operazioni:



Se trattasi di vendita di generi alimentari o somministrazione alimenti e bevande barrare la scelta: "Notifica di registrazione dell'attività alimentare presso l'ASL competente"



In caso di:

Apertura/Subentro

Scelta interventi eventuali

La seguente spunta deve essere indicata solo se trattasi di attività di vendita di generi alimentari:

Scelta allegati eventuali

In seguito vengono proposte le segunti opzioni, nessuna delle quali è obbligatoria:


Se viene spuntata la prima voce "l'attività è esercitata in forma societaria (sono tenuti al possesso dei requisiti morali anche le altre persone, oltre al dichiarante, individuate all'art.85 del D.L.vo 159/2011)" Nella fase conclusiva di presentazione degli allegati dovrà essere presentatat dichiarazione di  requisito morale per ogni socio.

Compilazione della domanda telematica



Si ricorda al richiedente l'obbligo della compilazione della carta d'esercizio mediante il portale MUTA di Regione Lombardia ai fini della convalida della stessa presso il comune di competenza

Gestione degli allegati

Ricordarsi di allegare i seguenti documenti non segnati come obbligatori dal sistema, ma che verranno chiesti come integrazione se non consegnati:

  • dichiarazione per i requisiti morali e professionali per ogni socio della società.
    Il documento è deve essere compilato, salvato e firmato digitalmente dal dichiarante.
  • certificazione attestante il requisito professionale (come ad esempio: Attestazione del corso ottenuto presso la camera di commercio, Diploma scuola alberghiera ecc...)
  • Estratto versamenti INPS che dimostra i propri requisiti professionali.

 

Per presentare la pratica scegli il comune:


Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini d'uso. Per avere informazioni aggiutive in merito ai cookies che utilizziamo, visualizza la nostra Cookie policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information